LE MIE ULTIME RECENSIONI...

lunedì 15 ottobre 2012

RECENSIONE: "LA SEDICESIMA LUNA"

"La sedicesima luna" di Kami Garcia & Margaret Stohl:

Le notti di Ethan sono tormentate da strani sogni che hanno per protagonista una misteriosa e bellissima ragazza. Un giorno, nel cortile della scuola, Ethan se la ritrova davanti. È
COVER ORIGINAL
Lena Duchannes, "la ragazza nuova" appena arrivata in città, nipote di Macon Ravenwood, il vecchio eremita pazzo che vive
ai confini di Gatlin. Lena è diversa da qualsiasi ragazza Ethan abbia mai incontrato, talmente diversa che a scuola viene subito emarginata. Solo lui assecondando l'inspiegabile connessione che sembra legarli, la avvicina e se ne innamora perdutamente. Ma Lena nasconde un segreto: la terribile maledizione che da generazioni perseguita la sua famiglia e che si compirà il giorno del suo sedicesimo compleanno.  


Cosa penso:  
E così mi sono ritrovata anch’io a leggere questa intrigante serie…
Proprio così.
Ennesima serie che per la sottoscritta era passata in sordina, vuoi che non mi fossi neanche accorta della sua esistenza, vuoi che fossi stata attirata da tutt’altro genere, vuoi che di Y.A. ne abbia avuto fin sopra i capelli – dico sempre così… ma continuo sempre a comprarli -, insomma vuoi che “una serie di sfortunati eventi” mi abbiano tenuta lontana da essa, dopo due anni e passa dal suo esordio italiano sono iniziate a saltarmi all’occhio alcuni post e recensioni – tutte positive ed entusiaste – che parlavano di questa serie e soprattutto di una trasposizione cinematografica nel nostro prossimo futuro – si parla di febbraio 2013 -, e la qual cosa ha iniziato a smuovere la mia curiosità tanto che alla fine ho DOVUTO recuperare i primi due libri a tempo di record approfittando, grazie alla mia buona stella, della ghiotta occasione che Libraccio mi offriva, prendendoli così entrambi a metà prezzo.
Ed ecco come anch’io iniziai a leggere la serie “Beautiful Creatures”

“Alla Sedicesima Luna, nel Sedicesimo Anno, il Libro prenderà ciò che è stato promesso. Ciò che voi avete barattato. Il sangue di un figlio di una Duchannes. E quel figlio entrerà nelle Tenebre…
Sarà il libro a scegliere.”

Protagonista e voce narrante de “La sedicesima luna” - e penso proprio anche del resto della serie - è Ethan Wate, un ragazzo di sedici anni che frequenta il secondo anno del liceo.
E già il fatto che una volta tanto la storia venga narrata dal punto di vista di un ragazzo è già di per sé una gradita novità… ma andiamo avanti.
Ethan vive a Gatlin, una sonnolenta, quanto tranquilla – appunto, una non esclude l’altra… se è sonnolenta implica per forza che sia tranquilla e, viceversa, se è tranquilla implica in un certo qual modo che sia anche sonnolenta… no? Ehm, scusate… avete appena assistito ad un attimo di sproloquio mentale - cittadina della Carolina del Sud.
Una cittadina che fonda il suo orgoglio nella Guerra Civile, in quanto gran parte dei suoi cittadini, o meglio dire antenati… gran parte dei suoi antenati, ebbero parte attiva nello svolgersi di alcune battaglie.
E Gatlin stessa fu scenario cruento di una di esse che vide mettere a fuoco e fiamme l’intera città dai Nordisti di passaggio.
L’intento di Ethan è quello di “scappare” al più presto di Gatlin una volta finito il liceo, perché le sue giornate sono scandite dalla noia e dalla monotonia…
… ma ancora per poco…

“Non c’erano sorprese nella contea di Gatlin. Eravamo il centro esatto del nulla. […]
Come mi sbagliavo!
C’era una maledizione.
C’era una ragazza.
E, alla fine, una tomba.
E io non l’avevo vista arrivare.”

La vita del liceo di Gatlin verrà presto movimentata dall’arrivo in città di una ragazza tanto bella quanto misteriosa, La nuova alunna, Lena Duchannes.
Ma per Ethan, Lena non è affatto una sconosciuta… ben presto si ritroverà inspiegabilmente attratto da lei, non potrà fare a meno di starle vicino… non potrà fare a meno di amarla.
Perché?
Lena, non è altro che la misteriosa e bellissima ragazza che Ethan sogna tutte le notti… la stessa ragazza che le chiede in sogno di essere aiutata, ma che lui non riesce a salvare e che ogni notte vede inevitabilmente morire.
Presto i sentimenti che Ethan prova nei confronti di Lena, fanno sì che lui si attiri addosso l’astio che gli alunni del liceo di Gatlin e l’intera cittadina hanno inspiegabilmente riversato su Lena… solo perché è nuova, un’estranea… solo perché è la nipote del vecchio ed eccentrico Macon Ravenwood.
Ma Lena non è una semplice ragazza…

“C’era una maledizione.
C’era una ragazza.
E, alla fine, una tomba.”

Bene, bene, bene…
Potrei fare la cantastorie… se sorvoliamo sul fatto che io sia stonata come una campana.
Comunque…
Dopo aver finito di leggere il libro - be’ sinceramente anche durante la lettura – io mi domando perché, perché poca miseria non l’ho letto prima?
Perché mi sono accorta dell’esistenza di questa serie solo ora?
Be’… forse non ero ancora pronta ad essa.
Voi credete al richiamo dei libri?
Io sì.
E questa è una prova bella e buona.
E credetemi quando vi dico che per sentire la loro voce forte e chiara dobbiamo essere NOI pronti e predisposti a sentirla… e questo dipende solo da NOI.
Da cosa siamo attratti in quel determinato periodo, da qual è in nostro stato d’animo, in che stagione ci troviamo: ad esempio se siamo in estate tendiamo, o meglio nel mio caso personale tendo a scegliere letture più leggere, più luminose e meno lugubri, perché, al meno per me, quella particolare stagione dell’anno richiede molto impegno nella lettura, visto che la mia mente si liquefa in quanto tartassata dal caldo afoso siciliano, e di conseguenza non riesco ad impegnarmi più di tanto nella lettura…
Insomma, dobbiamo essere solo pronti ad ascoltare il richiamo dei libri, perché solitamente la loro voce insistente ci porta nelle mani vere e proprie opere d’arti… poi ci sono gli sfigati che si ritrovano ciofeche per le mani e non libri degni di questo nome, ma non vi preoccupate, questo avviene raramente e gli sfigati si possono contare sulle dita delle mani… solo questione di “cattiva stella”.
Il richiamo può tardare anche anni e la nostra fortuna è che i libri non hanno una scadenza e anche a distanza di anni in un modo o nell’altro è possibile reperirli.
Così, se siamo stati sordi o semplicemente un libro ha tardato a chiamare, possiamo correre in libreria, o nel mio caso “ricorrere” al Libraccio e fare ammenda comprando la nostra “sirena”.
La mia personale sirena è “La sedicesima luna”, un romanzo scritto a quattro mani, un romanzo degno di questo nome, un romanzo che in sé ha tutto…
Una trama innovativa e piacevole.
Una nuova voce narrante.
Cenni storici a fatti realmente acceduti.
Un pizzico di fantasy.
Altrettanto di mistero.
Personaggi eccentrici.
Vecchie zie strambe e con problemi di dislessia.
E poi, le credenze popolari, riti voodoo e l’immancabile storia d’amore vista e narrata dal punto di vista di un ragazzo
.
Insomma un mix vincente che mi ha catapultato nella vecchia, sonnolenta e tranquilla cittadina di Gatlin, Carolina del Sud, catturandomi nella storia e facendomi diventare parte di essa.
Affascinata… ecco come mi sento.
Questa storia ha un suo fascino e non posso fare altro che consigliarla anche ad un pubblico più adulto, perché è una lettura che merita e che piacerà sicuramente anche ai più grandi…

CONSIGLIATO!!!

L'ho letto il... 7 Ottobre 2012
GIUDIZIO:

Di seguito ecco il trailer del film "Beautiful Creatures" che uscirà negli USA il 13 febbraio 2013:



8 commenti:

  1. Evviva, sapevo che lo avresti apprezzato e vedrai che i prossimi libri ti piaceranno ancora di più! Per ora il mi preferito in assoluto è il secondo, che è incentrato maggiormente sull'amicizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Glinda!!!
      A convincermi ad acquistare questa serie è stata la tua recensione.
      Ho letto tutte e tre le tue recensioni e il tuo entusiasmo per questa serie è bastato a convinvermi e devo dire che non me ne sono pentita.
      Adesso passo al secondo libro e poi vediamo di acquistare il terzo.

      Ciao!!!

      Elimina
  2. Anch'io ho adorato questo libro... e tutta la saga: non vedo l'ora di leggere il romanzo conclusivo!
    Ho un premio per il blog qui
    http://libridilo.blogspot.it/2012/10/premio-dardos.html
    Ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lorenza, grazie mille per il premio!!!

      Elimina
  3. Ho provato ad ignorare i commenti entusiasti in giro per il web, ho resistito al trailer, ma ora ti ci metti anche tu! :p Vabbé, vorrà dire che dovrò anch'io lasciarmi trasportare da questa storia, ho già i primi due capitoli, mi devo procurare solo il terzo!

    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :P
      Sara è stata davvero un'ottima lettura.
      Adesso sto leggendo il secondo, e poi vedrò anch'io di procurarmi il terzo.

      Elimina
  4. Ho letto anche io questo libro!!mi è piaciuto un sacco!!:)
    a breve leggerò il secondo!!!
    per il film, secondo me gli attori non sono adatti!!
    soprattutto lui, che sembra troppo grande per interpretare un ragazzo di 16 anni!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche leggermente bruttino...
      Ethan l'avevo immagginato in tutt'altro modo.
      Vabbe' dai, può essere che ne verrà fuori qualcosa di carino.

      Elimina

Ultimi Post